Wa-Chi - Coccole in acqua

Ti aspettiamo per una sessione di: WA CHI (coccole in acqua)


 WaChi,W

La pratica del Wa-Chi, porta un'esperienza ogni volta unica e diversa; una serie di movimenti calibrati gestiti dal WaChier (l'operatore di WaChi): pressioni, stiramenti, imprinting, induzioni, che si alternano a movimenti spontanei indotti al corpo dall'acqua calda, in un unico flusso di movimento e quiete che crea una danza silenziosa ed armonica fuori e sotto l'acqua. Tecnicamente la pratica, prevede, dopo una breve preparazione sul respiro, l’induzione di movimenti particolari ai quali il ricevente deve letteralmente abbandonarsi; sicuro fra le braccia del Wachier viene, per così dire, cullato e il suo corpo ondeggia, accarezzato dall'acqua. Ogni movimento o “figura” che l'operatore induce, viene rielaborato e amplificato dall’acqua.

 

 

Guarda il breve video dimostrativo

 

Gli effetti

Il WACHI, sfrutta l'effetto benefico dell'acqua sul riequilibrio del fluire dell'energia vitale. L'azione del WaChi si estende a livello olistico su tutto l'Essere, dal corpo fisico, a quello mentale (psicologico) a quello Spirituale.

A livello fisico, le articolazioni si slegano, scompare ogni tensione, i muscoli si distendono e si rilassano, la mente riesce a percepire tutte le sensazioni e gli impulsi che il corpo le trasmette: è come se l'acqua riuscisse a stimolare ogni cellula, con un lieve ed articolato massaggio, lasciando liberi di fluttuare nelle emozioni, senza opporre resistenza alcuna. L'energia benefica che si sviluppa migliora la postura e la circolazione sanguigna e linfatica, le tensioni muscolari scompaiono. La spina dorsale in queste condizioni, può ondeggiare, come quella di un essere acquatico, liberando così blocchi meccanici o emozionali. L'azione sulla colonna risulta infatti di vasta portata e poiché la colonna contiene anche in se le principali Nadi (Ida, Pingala e Sushumna) con i sistemi energetici integrati e correlati (I chakra infatti, com'è noto sono per così dire innestati nel Sushumna). Da ciò è facilmente intuibile la completezza e la vastità dell'azione di un simile trattamento.

A livello mentale si raggiunge uno "stato di quiete" in cui si osservano serenamente le sensazioni prodotte. L'atteggiamento interiore (sul quale gli insegnamenti sono piuttosto severi) del WaChier e lo stile di approccio energetico supportato da una accurata sequenzialità delle forme, proposte, esercita delle ricadute a livello psicosomatico che anche in questo caso sono di notevole portata. La pratica (come del resto per lo watsu) trova applicazione frequente nella preparazione al parto e nell’approccio a problematiche sessuali e di coppia; aiuta ad affrontare situazione di disagio e conflitto, coadiuva nella relazione con i disabili, affianca molti trattamenti fisioterapici nonché terapie psicologiche per il superamento di abuso sessuale o di dipendenze da sostanze stupefacenti.watsu wachi

A livello Spirituale. L'incontro tra le energie interiori ed esteriori che si genera, permette di lasciar fluire il Sé, condividendo con chi ci sta intorno; si dona e si riceve al tempo stesso, muovendosi allo stesso ritmo spirituale. Si sperimenta una forma meditativa di rara unicità e bellazza. La pratica oltre che benefica per il ricevente, diventa un esercizio di grande valenza spirituale particolarmente per il WaChier. In questa condizione, la nostra mente si affaccia a una dimensione più aperta e rilassata, in cui non esistono più l' io e il tu del ricevente e del Wachier , ma solo la consapevolezza del fluire dell'acqua e del movimento e delle energie. E' un'esperienza a volte regressiva, che ricorda la vita prenatale, quando il liquido amniotico era tutto il nostro mondo).

Potremo definirlo un "massaggio meditativo".

Il Wa-Chi rappresenta una incredibile occasione di relax profondo Un opportunità unica di ascolto del SE "sperimentare tutto ciò che vive dentro e fuori di noi attraverso il “Cuore”, i sensi, i nostri "circuiti" energetici e il corpo fisico, al di là di cosa è giusto e di cosa è sbagliato; di cosa è bene e di cosa è male Con WaChi, siamo di fronte a qualcosa di molto più completo e di ben più vasto che abbraccia l'intera sfera olistica.

Precisazioni

WaChi è il termine secondo cui Ma Amba Academy ha definito la tecnica di body work in acqua a prima vista simile allo Watsu, si differenzia da esso per varie caratteristiche di impostazione e di esecuzione.

La parola Watsu deriva infatti da water = acqua, e shiatsu). Questo termine con il quale si identifica oggi la tecnica, venne coniato nel 1980 da Harold Dull che iniziò ad applicare nell’acqua calda allungamenti e pressioni dello Zen Shiatsu. Da allora studenti in tutto il mondo hanno sperimentato le potenzialità di questo bodywork, chiamato Watsu o Water Shiatsu.

Poi, come sempre accade per tutte le cose (nel campo della ricerca, della medicina, della scienza, della tecnica, degli studi ecc.) vi è sempre una evoluzione, nuove scoperte, nuove intuizioni, studi e ricerche nelle civiltà del passato che portano aggiunte e migliorie a quanto già è stato fatto. Ciò è avvenuto anche in questo campo di body-work in acqua. Watsu, WaChi, acqua relax, acqua relaxetion, acqua bliss, acqua emotion, sono soltanto alcuni esempi di questo processo di innovazione. 

La definizione più comune che si ritrova per descrivere cos’è in pratica lo WATSU nella sua accezione moderna, è la seguente: “una tecnica di riequilibrio psico-fisico che unisce i principi di un'antica tecnica di massaggio con l'idroterapia"; il termine indica letteralmente :"shatsu in acqua" ; considerato che il significato della parola shiatsu (dal giapponese Shi = dito e atsu = pressione), ci permettiamo di osservare che , questa definizione risulta a nostro avviso vaga e impropria in quanto, pur essendo impegnati alcuni concetti dello shiatsu e dello zen shiatsu particolarmente in riferimento alla circolazione energetica sui meridiani della MTC non si vede quali elementi di digitopressione tipici dello shatzu vengano impiegati nell'esecuzione della pratica..

Corsi e Sessioni sperimentali

Ma Amba Academy ha prevista l'offerta di sessioni sperimentali che è possibile richiedere presso la Segreteria dell'Accademia.

Ma Amba Academy si serve della propria piscina situata nella sede generale di Corato per l'eff

il Bodywork in acqua..... un'intuizione di 5.000 anni fa' 

"Coccolare" in acqua è una pratica antica quanto il mondo, niente stato inventato, se mai, "portato alla luce", sistematizzato, raffinato, integrato, battezzato con un nome piuttosto che un'altro; ecco che sono sorte numerose espressioni di bodywork in acqua su questo stile: L'Aqua relax, l'Acqua relaxation, l' Acqua Emotion, l' Acqua balance, ecc. oltre agli innumerevoli nomi di fantasia attribuiti da vari centri benessere e termali per necessità di distinguersi nell'intento di promuovere un qualcosa di personalizzato. Ma l’uomo da sempre si bagna nei mari, nei laghi ecc; da sempre, quando fa questo in compagnia, ha come per istinto la tendenza a sorreggere in braccio qualcuno (a cui vuole bene) e a cullarlo.

Per quanto ci riguarda, è proprio questa l'essenza sostanziale e intima della pratica del WaChi. Chissà anche a voi quante volte sarà capitato di prendere in braccio qualcuno per sostenerlo mentre galleggia in mare o in piscina o in qualunque altra location d'cqua. La pratica di un principio ispiratore ha condotto perciò a promuovere prima di ogni altra cosa l' "attenzione" del Cuore e della giusta "postura" la spinta dell' Amore ed ecco che si raggiunge una vera pratica di natura “spirituale” piuttosto che una semplice sequenza di movimenti tecnici eseguiti più o meno armonicamente più o meno emotivamente intensi.

All'inizio degli anni 90, Il ricercatore e autore Satya Narayana insieme al Dr. L. Lacchini, si dedicarono allo studio di una sensazionale forma di "Tai-qi in acqua" che chiamarono Jala Chikitza: in pratica, una disciplina psicosomatica di movimento in acqua, tipicamente “low impact”, da eseguire in piccoli gruppi guidati da un operatore. La sua esecuzione, ben effettuata, oltre a recare benefici psicofisici, si caratterizza per una grande eleganza e finezza estetica, assomigliando ad una sorta di danza lenta nell’acqua.

 

I Corsi che restano di assoluta esclusiva di Ma Amba Academy sono generalmente previsti in sessioni "on demand" ovvero su richiesta degli interessati e per tanto in lezioni private e individuali o per piccoli gruppi. Possibili corsi residenziali in tutta Italia per gruppi di almeno 7 partecipanti.

Periodicamente Ma Amba Academy organizza anche corsi e seminari di gruppo. In tal caso la notizia verrà diffusa a tutti gli iscritti alla Newsletter e si provvederà anche ad aggiornare questa pagina del sito.  


INFO E ISCRIZIONI/PRENOTAZIONI:

Segreteria Ma Amba Academy: 3806988895 oppure 3240437805

Eventi

Calendario corsi

Testi Accademici

Docenti e Istruttori